Di seguito alcune domande che riceviamo più frequentemente

In alcuni giorni particolarmente affollati può accadere che al momento dell’arrivo il parco sia temporaneamente al completo, ma questo non vi impedisce di effettuare i percorsi, anche se dovrete attendere un poco. Potrete iscrivervi alla lista di attesa e attendere il vostro turno all’interno del Parco, gustandovi un gelato o semplicemente godendo delle bellezze del territorio. Altrimenti potete acquistare i biglietti per i percorsi e ritornare all’orario del briefing in cui siete stati inseriti.
No, se siete poche persone la prenotazione non è mai necessaria. Al parco si può venire sempre, ovviamente negli orari in cui il parco è aperto.
La prenotazione è consigliabile solo in alcune occasioni e in giorni particolari, se volete usufruire della tariffa gruppo che viene applicata nei giorni feriali.
Per gruppi numerosi è invece sempre consigliabile chiedere la disponibilità.
Nei giorni in cui normalmente il parco sarebbe chiuso si può prenotare per gruppi di almeno 10 paganti organizzando un’apertura straordinaria. In questo caso si richiede la prenotazione con almeno due giorni di anticipo.
Certamente! Venire in gruppo è sempre possibile. Suggeriamo di chiamarci in anticipo e richiedere la disponibilità, in modo da poter anche usufruire della tariffa scontata che solitamente non viene applicata la domenica, i festivi e le due settimane centrali di agosto. Per informazioni telefonare al parco.
Noi suggeriamo un’età minima come base di valutazione, ma questo non è l’unico criterio da tener conto per la scelta del biglietto.
Ad ogni modo, al momento del briefing gli istruttori valutano le capacità del bambino, ragazzo o adulto e consigliano i percorsi a lui più idonei, tenendo conto anche dell’altezza e delle attitudini dimostrate.
Di base, i criteri da seguire sono:
– percorsi COCCINELLA, LIBELLULA e CAVALLETTA altezza minima cm 95/100 – non esiste un limite di età, ma si consiglia dai 3 anni in su.
– percorsi LEPRE e SCOIATTOLO altezza minima cm 125-130, dai 7 anni
– percorso VOLPE e CAPINERA altezza minima cm 130, dai 10 anni (8 anni se accompagnati da un adulto)
– percorsi FALCO e AQUILA altezza minima cm 140, dai 12 anni (8 anni se accompagnati da un adulto)
Sono accettabili eccezioni a quanto sopra se il genitore/adulto garantisce per il minore.
Di norma dovrà rimanere sui percorsi adatti alla sua statura, in quanto l’altezza della linea di vita rende difficile e a volte impossibile l’aggancio dei moschettoni per le persone la cui altezza sia inferiore a quanto indicato. Potrà comunque provare a passare ai percorsi successivi solo se accompagnato da un adulto responsabile che lo assista personalmente sul percorso, e con il consenso dell’istruttore che dovrà valutare la fattibilità dei percorsi in occasione del briefing.
Certo! L’ingresso è libero, il parco è un luogo aperto a tutti e può essere frequentato gratuitamente nel rispetto delle regole della zona. Dai sentieri che passano sotto ai percorsi è sempre possibile vedere i partecipanti.
Solo chi accede ai percorsi dovrà pagare il biglietto di ingresso per l’utilizzo delle attrezzature.
Normalmente il sabato è sempre un giorno più tranquillo e non ci sono problemi; la domenica e i festivi consigliamo di solito di venire al mattino all’apertura, in quanto l’affluenza è minore. Il nostro consiglio?  Se volete godervi il parco e vivere l’emozione del bosco al suo massimo provate Il Carpegna Park nei giorni feriali!
Il biglietto di ingresso dà diritto a utilizzare le attrezzature per 3 ore, che partono dal termine del briefing… cioè quando l’istruttore vi conferma che potete proseguire. Ogni ora supplementare, o frazione di ora, costa € 5,00, ma questa aggiunta vi verrà conteggiata esclusivamente nei giorni di maggior afflusso.
Il parco vi garantisce l’utilizzo delle attrezzature per 3 ore, ma il tempo che impiegherete per effettuare i percorsi dipende dalle capacità personali e dalle persone presenti sui vari giochi.
In condizioni normali, con una preparazione media, e affrontando i percorsi con tranquillità, in circa 1 ora e mezza potreste riuscire a fare tutti i percorsi. Nelle 3 ore che avete a disposizione potrete quindi ripetere quelli che vi sono piaciuti di più.
Le tariffe sono relative all’altezza e all’età della persona:
– Pacchetto EASY : bambini da cm 95/100 di altezza e dai 3 ai 6 anni per i percorsi Coccinella, Libellula e Cavalletta.
– Pacchetto START: ragazzi da cm 125/130 di altezza e dai 7 agli 11 anni per i percorsi Coccinella, Libellula, Cavalletta, Lepre, Scoiattolo
– Pacchetto FULL: per chi supera cm 140 di altezza e minimo 10 anni per tutti i percorsi con consenso dell’accompagnatore.
Il biglietto comprende:
- spiegazione e pratica con l’istruttore (briefing);
- attrezzatura (imbracatura, longe e moschettoni, carrucola, casco);
- accesso a tutti i percorsi relativi alla propria tariffa;
- assistenza lungo i percorsi da parte degli istruttori;
- utilizzo dell’attrezzatura per un tempo di 3 ore (se volete rimanere di più, ogni ora supplementare, o frazione di ora, costa € 5,00).
I nostri istruttori sono preparati per assistere chiunque. Non limitiamo a nessuno l’accesso ai percorsi. L’unica riserva che poniamo è che, in accordo con l’accompagnatore, valutiamo di volta in volta come e cosa poter proporre ai partecipanti.
Di norma consigliamo di effettuare i percorsi nei giorni e negli orari meno affollati. Questo non tanto per problemi del parco, ma per garantire al partecipante la tranquillità e tutto il tempo necessario per affrontare il percorso con i tempi giusti, godendo al massimo dell’esperienza.
Se le precipitazioni sono deboli i percorsi si possono fare ugualmente. In caso di aumento della pioggia, di un temporale o di forte vento la direzione si riserva la facoltà di interrompere le attività, in attesa di un miglioramento delle condizioni e del ripristino dell’agibilità del parco.
Se l’attesa dovesse protrarsi, a coloro che hanno potuto giocare per meno di 1 ora dopo il briefing iniziale verrà consegnato un ingresso omaggio per ritornare al parco.
In nessun caso si effettuano rimborsi.
Di norma, come per tutte le attività sportive all’aria aperta, si consiglia un abbigliamento comodo, sportivo e adatto a proteggere dalle escursioni termiche: il Carpegna Park si trova infatti sul Monte Carpegna a circa 1000 metri s.l.m., e le temperature possono variare molto nelle varie ore del giorno.
Questa è una cosa molto personale, perché possono essere utili ma non indispensabili. Noi li consigliamo soprattutto alle donne e ai ragazzi per alcuni percorsi. Possono essere portati direttamente dal partecipante o acquistati alla cassa.
Nel caso di guanti personali si consiglia di portarli della misura giusta e morbidi, tali da mantenere la sensibilità necessaria per l’utilizzo dei moschettoni.
L’ideale sono scarpe da trekking o semplici scarpe da ginnastica, meglio se con suola robusta e non lisce. Proibiti tacchi e sandali, consentite ma comunque da valutare alcuni tipi di ciabatte, se ben chiuse e salde alla caviglia.
No, consigliamo di portare solo un piccolo marsupio legato in vita, altri oggetti appesi al collo o a tracolla non sono permessi.
In genere le persone con le vertigini lo sanno ed evitano quest’attività, ma se voi lo scoprite solo quando siete in alto, allora un assistente vi presterà soccorso e vi ricondurrà a terra.
No, solo l’attrezzatura fornita da Carpegna Park, controllata e certificata a norma CE, è ammessa sui percorsi.
Di norma l’attrezzatura (imbracatura, casco e sottocasco), una volta consegnata, è custodita sotto la responsabilità dell’utente e non può essere lasciata incustodita o ceduta a terzi.
No. Dopo che avrete indossato l’imbrago, il nostro istruttore vi spiegherà le tecniche e soprattutto vi chiarirà le semplici norme di sicurezza da rispettare. Un unico consiglio: affrontare i percorsi in tranquillità e prendendosi tutto in tempo necessario, senza strafare o esagerare, spingendosi oltre i propri limiti fisici.
Assolutamente sì! Non è necessaria alcuna esperienza precedente. È possibile divertirsi a tutte le età nei vari percorsi, basta una condizione fisica normale. Il percorso VOLPE è un poco più impegnativo a livello di forza fisica e i percorsi FALCO e AQUILA sono i più alti e richiedono di un po’ più di coraggio, ma tutti coloro che sono alti almeno cm 140 e hanno più di 10 anni possono tranquillamente affrontarli.
I nostri istruttori vi seguono sotto i percorsi, intervenendo in caso di necessità. È nostra consuetudine assistervi inizialmente a livello verbale, cercando di risolvere la vostra paura o il vostro problema. Nel caso in cui questo non fosse possibile, lo staff vi aiuterà direttamente sul percorso cercando di farvi superare l’ostacolo. Come ultimo intervento, se non si riuscisse a risolvere il problema e decideste di non voler proseguire, verrete calati a terra in qualsiasi punto del percorso vi troviate.
Il personale è composto da istruttori appositamente formati, tali da essere in grado di garantire il massimo confort e sicurezza degli utenti, secondo le normative del settore.
Si, Il corso introduttivo (briefing) è obbligatorio per tutti, anche per coloro che hanno provato l’attività in altri parchi. Le attrezzature e le tecniche utilizzate potrebbero infatti essere diverse, e quindi potrebbero esserlo anche le nozioni relative alla sicurezza.
Consigliamo di seguire i percorsi nell’ordine progressivo indicato all’inizio del parco, passando al percorso successivo solo se non si hanno avuti problemi.
Al parco non c’è un servizio di deposito. Consigliamo di tenere con sé, in un marsupio o zainetto piccolo, gli oggetti necessari e di valore, mentre il resto può essere tranquillamente lasciato in auto.
Si, c’è un piccolo chiosco presso cui è possibile consumare piatti veloci e prodotti tipici, piadine, bibite e gelati. Sono presenti anche tavoli da pic-nic per il pranzo al sacco.
Si, tutti i tipi di animali sono graditi nel nostro parco. Richiediamo ai proprietari solo il rispetto delle norme di coabitazione. Nei giorni di maggiore affluenza gli animali dovranno essere tenuti al guinzaglio, e in caso di cani di grossa taglia si consiglia l’uso della museruola.
Abbiamo un piccolo parcheggio davanti all’ingresso del Parco, ma la domenica (e i festivi poche ore dopo l’apertura) è già al completo. Vi consigliamo, nel caso non trovaste posto qui, di cercare posto negli altri due parcheggi poco lontani dal parco o/e lungo la strada adiacente.
Sì, al momento è possibile passare la notte nel parcheggio del Parco. Trattandosi di un parcheggio normale, l’importante è non occupare più di un posto auto. Vi preghiamo comunque di chiedere al personale dove è meglio sostare col mezzo.
È prevista la realizzazione di un’AREA SOSTA CAMPER ATTREZZATA nel bosco antistante al parco.